Month: dicembre 2015

il cane in città

Ormai si trovano molti più cani cittadini, in quanto le persone che vivono in ambiente urbano sono aumentate e di conseguenza anche i loro compagni. Ma quali sono gli aspetti importanti da rispettare quando si ha un cane che vive in città? e quali sono gli aspetti positivi e negativi di questa vita urbana?

I cani ormai si sono ben adattati alla vita con l’uomo e anche all’ambiente urbano. Da un punto di vista civile bisogna ricordarsi sempre, quando si va in giro, di tenere a portata di mano un sacchetto per la raccolta degli escrementi in quanto è importante rispettare gli spazi pubblici. Usiamo sempre un guinzaglio idoneo a seconda del cane e del posto dove siamo. Non usiamo un guinzaglio troppo lungo in posti affollati, mentre possiamo lasciarlo lungo o lasciare il cane libero in posti dove è permesso e quando siamo sicuri che il nostro amico non possa dare fastidio a nessuno. Nei parchi è giusto lasciare libero il cane sempre che però sia tenuto d’occhio e non vada da persone che potrebbero venire spaventati o infastiditi dalla sua presenza. Anche in presenza di altri cani è giusto fare attenzione, la vista di un altro individuo non vuol dire necessariamente dover farli giocare. Prima di avvicinarsi, se proprio vogliamo far conoscere i due cani, chiediamo informazioni al proprietario e aspettiamo che siano i cani a decidere se incontrarsi o no. Se abbiamo cani aggressivi cerchiamo di evitare luoghi dove lo stress e quindi le reazioni aggressive potrebbero aumentare peggiorando la situazione. Inoltre se andiamo sui mezzi pubblici controlliamo sempre di star rispettando le norme in vigore.

Da un punto di vista canino la città può essere vissuta come un’assoluto divertimento ed è facilmente condivisibile con il proprietario. Fin da cucciolo, ma anche da adulto dando il tempo di adattarsi la maggior parte dei cani può vivere in città. Bisogna sempre rispettare le loro esigenze, nelle uscite è giusto soddisfare sia i propri bisogni (come andare a fare commissioni) che quelle del cane, magari andando nei parchi e zone verdi che ormai sono sempre più espanse nelle nostre città, almeno un paio di volte alla settimana. Cerchiamo di creare dei percorsi sicuri in cui il cane può sentirsi libero di agire al meglio durante le passeggiate.

I cani di piccola taglia spesso vengono portati in giro per negozi, controlliamo sempre il loro benessere durante queste uscite. Per alcuni cani seguire il proprietario anche durante questi momenti può essere piacevole, ma è giusto capire se veramente per loro è cosi o è più un nostro bisogno. A volte si può anche venirsi incontro con dei compromessi soddisfando i bisogni di entrambi.

Se lasciamo i cani a lungo da soli in casa controlliamo che abbiamo modo di soddisfare i loro bisogni tra cui anche lo svago lasciando qualche gioco in giro. Per evitare incidenti sgradevoli creiamo anche degli orari di uscite abbastanza regolari in modo da regolare la loro giornata. I cani si abituano a stare da soli se sanno che al ritorno del proprietario potranno divertirsi e stare bene. Inoltre se possiamo permettercelo è ottimo chiedere aiuto a dog sitter e pensioni controllando la loro professionalità e modo di lavorare.DSCN2146

Vivere in città quindi non è difficile, basta avere la giusta gestione del cane nelle sue uscite, ore a casa e in ambienti pubblici soddisfano i loro bisogni al meglio. Inoltre nonostante lo stress che può crescere nell’ambito urbano è giusto creare degli spazi di svago e relax magari uscendo fuori dalla città di tanto in tanto.

Visit Us On Facebook

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie e cliccando su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi